Ho il cuore tappezzato di sampietrini
e la vita ci cammina sopra coi tacchi a spillo
ad andamento sostenuto
passo dopo passo
s'incastra fra i ricordi di quella che sembra una vita passata

- all'improvviso apro gli occhi e sono passati 9 anni -

Pezzettini di me sono rimasti attaccati sotto ai tacchi della vita,
un po' a destra, un po' a sinistra
un po' a Roma, un po' a Pistoia, un po' a Boston, un po' a New York.

Seguo le orme e provo a ripercorrere gli stessi passi ma non mi ritrovo, non ci sono piú. 
Ripenso a quando, con i tacchi a spillo, sentivo il mondo sotto ad ogni passo.
Grazie a 'problemi di praticitá',  adesso il mondo lo sento sotto ai piedi quando invece di mettermi i tacchi a spillo, decido di camminare scalza.